Mondored
loading...
Link Building

Link Building e backlink: che cosa sapere per potenziare il ranking

Abbiamo spesso parlato negli articoli del nostro blog dell’importanza di intraprendere una strategia di link building al fine di ottimizzare il posizionamento organico del tuo sito web.

Oggi vi illustreremo che cosa si intende con potenziamento dei backlink: uno o più collegamenti ipertestuali, inseriti all’interno di siti terzi, con Domain Authory significativa, che riportano al nostro sito.

Non perderti tutte le informazioni su questa importante strategia con gli esperti di MondoRed, web agency di Milano, Roma e Gallarate.

Come i motori di ricerca valutano i backlink

Google e altri importanti motori di ricerca considerano i backlink proprio come dei voti che i professori assegnavano ai tempi di scuola, per una pagina specifica. Le pagine con un alto numero di backlink tendono ad avere un migliore posizionamento organico nei motori di ricerca.

Come potrete immaginare, quindi, maggiore è il numero di voti alti di cui si è in possesso, migliore sarà il posizionamento in classifica su Google e altri motori di ricerca.

I backlink hanno costituito la base dell’algoritmo originale di Google (Page Rank).

L’inizio di una strategia di link building

Abbiamo anticipato che più autorevoli sono i siti da cui provengono i backlink, migliore sarà la performance ottenuta dalla strategia stessa.

Per dare vita a una campagna di link building che possa essere considerata efficace, è possibile iniziare collaborazioni:

  1. Chiedendo a conoscenti e partner di inserire il collegamento nel loro sito;
  2. Creando contenuti capaci di attirare link, sviluppando interesse in persone che vogliano inserire il vostro sito nei loro articoli;
  3. Sfruttando la reciprocità con altri blog;
  4. Realizzando un’intervista (5-6 domande) con il link al blog;
  5. Condividendo articoli sui social, pubblicandoli nei canali maggiormente appartenenti per attirare backlinks
  6. Sviluppando una rete con blogger complementari;
  7. Creando con Facebook ads una sponsorizzazione rivolta ad un utenti che sono legati ad esempio ad un giornale o a particolari siti web.

Aspetti da non sottovalutare

Se dai precedenti paragrafi di questo approfondimento, avete compreso che l’impostazione di una strategia di link building mediante backlink potrebbe giovare al vostro business, non vi resta che fare attenzione ai link a siti web che non sono di qualità.

Ad esempio, rischiate di non migliorare la vostra posizione se siete collegati a siti web che sponsorizzano contenuti illegali o violenti,. Lo stesso vale per siti che contengono commenti di spam, siti web che contengono articoli già preimpostati che non permettono una facile lettura all’utente.

Se una pagina web ha più di 4 o più link verso l’esterno o link esterni, dimenticatevi di ottenere un backlink da questa pagina perché influirà negativamente perché i fattori di correlazione sono negativi.

Se il motore di ricerca considera i vostri backlink con parole chiave nel testo di ancoraggio come innaturale, quindi le classifiche di ricerca ridurranno, anche dalla corrente livello (l’anchor test è un testo cliccabile con un collegamento ipertestuale).

Quali sono i backlink di qualità?

  1. Naturali: scelte direttamente dagli utenti, inviano a pagine interne che corrispondono al collegamento ipertestuale.
  2. Brand: il 90% contiene il nome del brand o il nome del brand e una parola chiave Generico: crea testi con visita il sito, leggi l’articolo ecc.
  3. Parole a coda lunga.

Google ha adottato diverse misure per combattere i link building innaturali.

Quindi la percentuale di collegamenti con la parola chiave come la parola di ancoraggio continua a diminuire.

Se state creando backlink ora o se desiderate intraprendere una strategia, pensate a lungo termine.

Nei prossimi 1-2 anni, quasi il 90% dei backlink non conterrà parole chiave.

Volete iniziare una strategia di link building con backlink? Non esitate a contattare MondoRed, Digital Web Agency di Milano, Roma e Gallarate.

Share with:
VIEW
CLOSE