Mondored
loading...
target-strategia-web-marketing-mondored

L’importanza di conoscere il proprio target di riferimento in una strategia di web marketing

Al giorno d’oggi le ricerche quotidiane su Google ammontano circa a 3,5 miliardi.

L’equivalente di 1,2 trilioni di ricerche all’anno in tutto il mondo. Con queste semplici statistiche avrai compreso perché è di fondamentale importanza conoscere i bisogni del tuo target di riferimento per una strategia di web marketing.

Prima di addentrarci nel vivo dell’approfondimento di oggi, ci sono alcuni dati che non puoi non conoscere.

Lo sapevi che:

  • I motori di ricerca guidano il 93% del traffico dei siti web;
  • Il 18% delle ricerche porta alla vendita. Le persone hanno più possibilità di usare la frase vicino a me nella loro ricerca rispetto al 2013;
  • Il 50% degli utenti ha maggiore possibilità di trovare un marchio se il brand appare una volta nei risultati di ricerca;
  • La SEO ha un tasso di conversione del 14,6% rispetto all’1,7% dei metodi tradizionali come cold call o direct marketing per corrispondenza.

Non ti resta che scoprire tutte le informazioni utili fornite dagli esperti di MondoRed, Web Agency con sede a Milano, Roma e Gallarate.


Il mondo di internet e le infinite possibilità

Con i nuovi canali di ricerca le persone possono fare shopping, gestire il loro conto bancario o effettuare transazioni online. Tutto questo ha cambiato il modo in cui la popolazione interagisce e vive.

Il modo in cui le persone imparano, lavorano, giocano, comprano, cercano, socializzano è cambiato per sempre.

Le aziende, i brand, gli enti benefici, i singoli individui hanno bisogno di internet in qualche modo e hanno bisogno che i motori di ricerca facilitino le funzionalità di ricerca all’interno di tutte le piattaforme, generando visibilità e facilitando il coinvolgimento del target di riferimento della strategia di web marketing.

Lo scopo quotidiano di Google

Lo scopo primario di un motore di ricerca è quello di offrire all’utente un’esperienza pertinente e veloce. 

Google investe una grande quantità di tempo nel miglioramento della relevance ovvero la rilevanza con cui vengono mostrati i risultati.

Un fattore che include studi di vasta scala delle risposte degli utenti ai risultati delle loro ricerche.

Lo scopo base di un utente che svolge una ricerca è quello di trovare informazioni attinenti a una serie di parole e/o frasi chiave, le famose keyword, conosciute anche come query di ricerca.

Le keyword possono essere:

  1. Navigazionali. Quando l’utente, nella fase di ricerca, vuole trovare un’informazione su un sito specifico. Ci sono delle situazioni in cui l’utente potrebbe però non conoscere l’URL esatto. In questo caso, dal momento in cui l’utente conosce il nome del brand, questo fattore potrebbe non essere un valore aggiunto per l’acquisizione di un nuovo cliente;
  2. Commerciali/Transazionali. Chi naviga ha il desiderio di voler fare acquisti online oppure di usufruire di un’esperienza;
  3. Informazionali. La persona traduce ciò che vuole ottenere in una serie di parole e/o frasi.
target-strategia- web-marketing-mondored


Come si presentano le query di ricerca del tuo target di riferimento

Solitamente la query di ricerca dell’utente si traduce in un numero di parole variabili, tra 1 e 3. Dal momento che gli utenti stanno diventando sempre più digitalizzati, a volte usano query più lunghe, in modo tale da generare risultati più specifici in un arco di tempo inferiore.

Nel 2018 Google ha elaborato una media di 40.000 ricerche, ovvero 3,5 miliardi di ricerche al giorno e 1,2 trilioni di ricerche all’anno.

L’analisi delle parole chiave è fondamentale per capire dove la conoscenza del target di riferimento in una strategia di web marketing, al fine di comprendere dove posizionare le pubblicità e concentrare i contenuti e i link.

Sebbene sia meno probabile che una query informativa si converta immediatamente in una vendita, si tratta di un fattore che non presuppone che un nuovo utente entri in contatto con un sito, lo conosca e lo consideri di valore.

Instaurando un rapporto con utenti che sono giunti al sito unicamente da una query informativa può essere vantaggioso per far nascere un rapporto con loro e portarli ad effettuare un acquisto in un secondo momento.

Le query generiche sono importanti per molte aziende, perché fanno sì che l’utente abbia un primo approccio con il marchio e il sito, dando avvio al processo di fidelizzazione tanto desiderato. Con il tempo sarà l’utente stesso a mobilitarsi in parole chiave più specifiche.

Le persone, infatti, iniziano con un termine generale. La query, in un secondo step, diventa sempre più specifica quando ci si avvicina al bisogno. Per questo motivo la scelta delle keywords e di una strategia SEO sono fondamentali per l’ottimizzazione sito web.

Non aspettare! Con lo staff della Web Agency MondoRed potrai intercettare il tuo target di riferimento e implementare una strategia di web marketing su misura delle esigenze del tuo business!

Share with:
VIEW
CLOSE